Deus Ex Wiki
Advertisement

Patrick "D-Bar" Couture è un giovane hacker membro del Collettivo Juggernaut. La sua età si aggira sui 19 anni ed ha un accento franco-canadese, a causa delle sue origini canadesi. D-Bar è fuggito alla cattura delle guardie a cavallo canadesi in Quebec ed è un criminale ricercato in tre continenti a causa dei legami che ha con diversi crimini informatici.

Deus Ex: Icarus Effect[]

A seguitp del raid alla USS Intrepid, D-Bar entra in contatto con Anna Kelso, che è in cerca di informazioni sui Tiranni. D-Bar le assicura che a differenza della Vedova, lui e il Collettivo Juggernaut saranno in grado di ottenere ciò che cerca. Al momento di incontrare Kelso di persona, D-Bar accetta di aiutarla ad entrare nel suo vecchio luogo di lavoro, il quartier generale dei Servizi Segreti a Washington D.C. Qui, D-Bar accede remotamente alla rete dei Servizi Segreti e localizza i dati relativi ai Tiranni ed i loro obiettivi. Kelso viene scoperta dagli agenti dei Servizi Segreti, mentre il ragazzo riesce a fuggire senza venire catturato. Più tardi, aiuterà Anna a fuggire dalla custodia e la scorta ad una base del Collettivo Juggernaut al porto di Baltimora.

D-Bar è uno degli hacker del Collettivo Juggernaut responsabile per l'hackeraggio del Killing Floor e la scoperta del piano dei Tiranni di assassinare William Taggart. Sostiene che sventare l'attacco sarà una missione semplice, nonostante la sua espressione nel dirlo mostri il contrario. Gli verrà così chiesto di accompagniare alcuni membri del Collettivo e dei Nuovi Figli della Libertà a Ginevra, in Svizzera, dove è pianificato l'assassinio, ed accetta riluttante l'incarico.

Avendo analizzato alcuni dei file scoperti riguardanti gli Illuminati, Couture ha dei dubbi sulla continua opposizione a loro. Nonostante fosse già stato contattato in anticipo dagli Illuminati, che gli hanno chiesto di lavorare per loro, non ha mai accettato una proposta, tuttavia questo cambia quando si accorge dell'enormità dell'influenza da loro esercitata. Questo include le loro connessioni con le Nazioni Unite e dell'Organizzazione Mondiale del Commercio, così come l'esistenza del gruppo satellite del Majestic-12. D-Bar conclude che ogni tentativo di combattere gli Illuminati è futile, e decide di tradire il Collettivo Juggernaut e svelare i suoi piani ai Tiranni.

Tuttavia, una volta a Ginevra, non tutto va come D-Bar aveva previsto. Nonostante le informazioni che ha dato ai Tiranni, il Collettivo Juggernaut e i Nuovi Figli della Libertà riescono a fermare l'assassinio di Taggart. D-Bar viene accusato come parzialmente responsabile di ciò e Jaron Namir, leader dei Tiranni, lo cattura e lo porta sull'Icarus. Qui, D-Bar viene viene violentemente interrogato dai Tiranni, per poi essere ucciso una volta ottenute tutte le informazioni a loro necessarie.

Curiosità[]

  • L'alias "D-Bar" deriva dal francese "scassinare". Questo è ovviamente un riferimento al suo lavoro da hacker.
Advertisement