Deus Ex Wiki
Advertisement

Francis "Frank" Wendell Pritchard, conosciuto anche con il suo nickname Nucl3arsnake, è il capo della divisione di cyber-sicurezza delle Industrie Sarif in Deus Ex: Human Revolution. Entro gli eventi di Deus Ex: Mankind Divided, lavora come hacker indipendente.

Biografia[]

Lavoro alle Industrie Sarif[]

Come capo della divisione di cyber-sicurezza alle Industrie Sarif, Pritchard è responsabile della sicurezza digitale per la compagnia. La valutazione delle sue abilità sottolinea come lui "pensi fuori dagli schemi" quando si tratta della sua etica di lavoro, ma il suo comportamento intellettuale verso i propri colleghi è sotto valutazione.

Pritchard è stato arrestato per "frode e relative attività in connessione con gli accessi di dispositivi e computer" e multato, e per altri quattro motivi sconosciuti.

Nel 2027, Pritchard lavora con Adam Jensen, a cui dà diversi consigli attraverso l'Infolink sulle condizioni di sicurezza del luogo in cui opera. Francis è ben informato per quanto riguardano gli schemi di sicurezza ed i vari punti di entrata, tendendo a favorire percorsi indiretti e più nascosti. Pritchard è stato colui che disse a David Sarif che la compagnia avesse bisogno di una squadra di sicurezza fisica, ma avrebbe preferito compagnie di sicurezza come la Dynacore, la Sharp Edge o la Belltower, piuttosto che Adam, la scelta finale di David.

Prithcard è fortemente contrario all'assunzione di Jensen come capo della sicurezza. Questo è evidenziato dai suoi molti commenti subdole ed una e-mail mandata a tutti i dipendenti che lavorano alla sede della Sarif, in cui è afferma come sia necessario scoprire chi abbia rubate le scorte di neuropozina della compagnia; Pritchard chede l'aiuto di alcuni colleghi con la frase specifica: "DOBBIAMO TROVARE LE PROVE E PRESENTARLE A DAVID PRIMA CHE JENSEN NE VENGA A CONOSCENZA", indicando che Pritchard stesse cercando di risolvere un crimine sul lavoro per poter farsi vedere più astuto di Jensen, o per raffigurarlo come un incompetente. Nonostante la sua determinazione, nessuna delle molte persone sospettate da Pritchard si sono poi rivelate essere i colpevoli, anche se un'altra fonte gli avesse già detto chi fosse il vero ladro.

Tuttavia, con il proseguire della storia, Jensen e Pritchard eventualmente dimenticano il proprio disprezzo per l'un l'altro, al punto che Jensen si fida di Pritchard per mandare una squadra di sicurezza all'appartamento di Michelle Walthers senza che lui informi la Sarif. Durante la stessa missione, Pritchard chiede sinceramente a Jensen di stare attento.

Pritchard viene visto per la prima volta nel prologo di Human Revolution sulla via per la scrivania di Athene Margoulis mentre spiega i metodi che verranno utilizzati per tracciare gli scienziati delle Industrie Sarif durante il discorso sui potenziamenti a Washington. Più tardi, dopo il ritorno di Adam dal congedo causato dal suo potenziamento, Pritchard ripara il suo display retinico, dicendo che i processori di destra e sinistra non erano sincronizzati, provocando Jensen nel frattempo. Durante l'assalto allo stabilimento di Milwaukee, Francis fornisce a Jensen il proprio supporto logistico, e serve da intermediatore tra lui e David Sarif.

Jenen recupera un Hub Neurale da un membro potenziato del gruppo di estremisti di Purity First, e Pritchard lo esamina, rivelando che è stato modificato per permettere a qualcuno - un vero hacker - di trasformare il portatore del potenziamento in un drone umano. Pritchard manda Jensen a disabilitare una trasmissione a Derelict Row, per poter poi tracciare il segnale dell'hacker in una fattoria abbandonata a Highland Park.

Dopo le Industrie Sarif[]

A seguito della bancarotte delle Industrie Sarif dopo l'Incidente, Pritchard ha trovato lavoro come hacker indipendente sotto l'alias di "Nucl3arSnake", rimanendo comunque a Detroit. Nonostante egli non creda nelle affermazioni di Jensen sugli Illuminati, gli fornisce comunque estratti di notizie che crede possano essere collegati alla loro attività.

Dopo essersi stabilito nel cinema Rialto a Detroit, Francis viene contattato da Jensen e aiuta Jensen e Stacks a fuggire dall'Alaska. Dopo essere arrivati a Detroit, Jensen e Stacks vengono aiutati da Pritchard e fermano il furto di potenziamenti, ora illegali, da ciò che è rimasto degli edifici delle Industrie Sarif, con l'aiuto anche di alcuni membri del Collettivo Juggernaut.

Diversi mesi più tardi, Pritchard contatta Jensen, ora a Praga, e gli ricorda che gli deve ancora un favore dopo averlo aiutato a fuggire dall'Alaska. Pritchard chiede a Jensen di ricambiare il favore aiutandolo a controllare delle attività sospette del Gruppo Santeau per un suo cliente. Jensen aiuta Pritchard infiltrandosi nella Lama della Palisade ed accedendo al suo mainframe per estrarre le informazioni chieste da Pritchard, causando inavvertitamente la più grande Breccia nella storia della cyber-sicurezza della Palisade.

Advertisement