FANDOM


Joseph Manderley è il direttore della Task Force 29 nel 2029 e della UNATCO nel 2052. Manderley è un personaggio principale in Deus Ex e compare anche in Deus Ex: Mankind Divided.

Biografia

Lavoro nella FEMA

Joseph Manderley è il consigliere del vicedirettore della FEMA. Questo suo titolo gli permette di nascondere il proprio ruolo in alcune operazioni segrete del governo degli Stati Uniti, inclusa l'amministrazione di alcuni campi di internamento per dissidenti. Manderley gioca un ruolo importante nell'esecuzione dei provvedimenti della revisione dell'Atto di Sicurezza Nazionale del 2012.

Lavoro nell'Interpol

Nel 2028, Manderley viene scelto dall'ONU come direttore della neonata Task Force 29, un gruppo anti-terroristico internazionale fondato dopo l'Incidente dall'Interpol. Nel suo ruolo, Manderley è la seconda persona più importante dell'Interpol. I direttori dei rami della Task Force, come Jim Miller e Christian Jarreau, devono obbligatoriamente rispondere delle proprie azioni a Manderley.

Nel 2029, sei mesi dopo aver approvato l'assegnamento di Adam Jensen alla Divisione d'Europa Centrale a Praga, sceglie Delara Auzenne come prischiatra della stessa divisione, con l'obiettivo di ottenere la sua cartella medica di Jensen.

Dopo l'attentato alla Stazione Růžička, Manderley ordina a Jim Miller di designare la Coalizione per i Diritti dei Potenziati come l'organizzazione istigratrice dell'attentato, così come di altri attacchi che non hanno nulla a che fare con l'ARC. Si scopre che le azioni di Manderley sono controllate da Bob Page, che spera di minare la causa dei potenziati. Le azioni di Manderley, attuate su interesse di Page, sono soltanto parte di un grande piano per istituire l'Atto sul Risanamento Umano, che forzerebbe la segregazione dei potenziati a livello mondiale.

Lavoro nella UNATCO

Prima del 2052, Manderley diventa l'amministratore capo della UNATCO grazie alla Majestic 12, dopo aver assistito l'Interpol nell'abbattimento dei Cavalieri Templari e assicurando la posizione della MJ12 in Europa. Nonostante il riconoscimento che gli è stato dato per queste sue azioni, Manderley non è altro che una pedina di Walton Simons, luogotenente della Majestic che sfrutta Manderley per la gestione delle pubbliche relazioni della UNATCO.

Quando JC Denton arriva al Quartier Generale della UNATCO su Liberty Island, Manderley è giò sotto pressione, innanzitutto da Simons, a causa delle prestazioni deludenti del fratello di JC, Paul Denton, come agente della UNATCO. Come ufficiale in comando di Paul, spetta a Manderley il compito di assicurarsi del suo successo come strumento non volontario di Bob Page e della Majestic 12, assistendo gli sforzi dell'organizzazione attraverso la UNATCO. Essendo Paul Denton divenuto cosciente della verità dietro la UNATCO a causa dei bersagli che avrebbe dovuto eliminare, tornerà spesso dalle proprie missioni dicendo di aver "fallito" nel raggiungere l'obiettivo assegnatoli. Datagli un'ultima possibilità di mettere in riga i propri agenti da Bob Page, Manderley concentra i propri sforzi su JC, ricondandogli spesso di seguire le procedure senza mettere in discussione gli ordini dei propri superiori. Inoltre, Manderley piazza JC sotto il comando di un agente molto fidato, Anna Navarre.

Quando JC, seguendo il consiglio di suo fratello, diserta a favore della NSF, Manderley viene considerato come unico responsabile per la perdita sia di JC che di Paul. Dopo l'ennesimo fallimento di Manderley, Page e Simons considerano l'idea di declassarlo a inserviente per punizione. Mentre JC cerca di fuggire dalla base della UNATCO, si imbatterà in Manderley, che sembrerà inizialmente amichevole nei suoi confronti, ma inizierà a sparargli non appena uscirà dall'ufficio. JC può scegliere di uccidere Manderley o risparmiarlo, o potrebbe ucciderlo Miguel. In ogni caso, una e-mail successivamente svelerà che Manderley è scomparso e probabilmente morto. Infatti, se JC e Miguel dovessero aver risparmiato Manderley, egli sarebbe comunque stato assassinato dalla Majestic 12 per incastrare JC del suo omicidio.

Curiosità

  • In Deus Ex, la password del computer di Manderley è "knight_killer", un riferimento al suo coinvolgimento all'attacco ai Templari.
  • In Deus Ex, dei soldati a Brooklyn parlano di Manderley nonostante sia già morto quando JC raggiungerà l'area.
  • In Deus Ex: Revision, durante l'ultima visita di JC a New York, il corpo di Manderley può essere trovato dal giocatore nell'edificio accanto alle rovine di Osgood and Sons.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.